Scie Chimiche

Un folto gruppo di ricercatori e collaboratori siamo disposti a donare ai Sindaci, ai Dirigenti Scolastici delle Medie Superiori, ai Rettori delle Università Italiane che ne faranno richiesta, una tecnologia quantica che permette di disgregare, unicamente in vapore acqueo e a temperatura ambiente, le scie chimiche con tutte le loro sostanze tossiche per la manipolazione del clima, salute e comportamento umano.

La tecnologia quantica consiste nel plastificare a colori un semplice foglio A4 con scritto un codice alfa numerico che si espone al cielo e a cui telepaticamente ci si collega ogni giorno, con l’aiuto di forze cosmiche.

Negli anni 70 e 80 la più prestigiosa facoltà di ingegneria aereo spaziale americana la facoltà della Princeton University, avviò con un progressivo seguito di altri 60 istituti di ingegneria e fisica dei cinque continenti, una sperimentazione sul potere della coscienza umana di influenzare il risultato del lancio di una moneta nel testa o croce.

In vent’anni sono stati fatti oltre un milione di test con tutte le fasce di età e sociali della popolazione mondiale ed è stato dimostrato che l’intenzione e la coscienza umana può influenzare la materia.

Sempre la stessa Facoltà di Ingegneria aereo spaziale nel 1998 ha avviato con altri 144 istituti di ricerca il Global Consciousness Project, in cui si seguono gli effetti del pensiero, coscienza e emozioni umane sull’elettromagnetismo del pianeta. La strumentazione elettronica in questi istituti di ricerca registra variazioni nella materia del pianeta qualora la massa critica di un milione di persone si focalizza su una cosa.

Persone particolarmente dotate in processi meditativi possono fare quello che producono decine di milioni di persone e nel 2014, con un migliaio di collaboratori abbiano disinquinato il territorio italiano da tutte le scie chimiche e esperti del settore, interessati a questa tipologia di sperimentazione lo hanno verificato con analisi dell’atmosfera.

Attualmente sul pianeta siamo oltre 100 milioni dotati di elevata capacità meditativa e paradossalmente si può permettere non solo la pulizia dei cieli del territorio italiano, ma dell’intero pianeta, semplicemente donando all’intera umanità l’uso gratuito di questa nuova tecnologia.

Il denaro raccolto servirà per creare una adeguata campagna informativa.